Respirazione

 

Tutti noi respiriamo dal momento che nasciamo fino al momento che moriamo. Ogni essere vivente, a modo suo, respira: umani, animali e vegetali.  Ma allora perché è così importante parlare della respirazione se già tutti lo facciamo naturalmente?

Noi siamo il nostro respiro

Il nostro respiro, oltre ad essere un processo fondamentale per la nostra esistenza, è anche lo specchio di come ci sentiamo, e come ci sentiamo è lo specchio di come respiriamo. Avete mai fatto caso di come respiriamo superficialmente quando siamo agitati, mentre come i nostri respiri diventano lunghi e profondi quando siamo rilassati?

Il motivo per cui è importante parlare della respirazione è perché ci siamo scordati qual è il modo corretto di respirare; perché respirare non è semplicemente inspirare ed espirare l’aria dai polmoni ma è molto di più. Al giorno d’oggi, la maggior parte di noi respira in modo superficiale, nel petto e troppo velocemente non acconsentendo all’ossigeno di raggiungere adeguatamente tutte le parti che dovrebbe raggiungere, per rigenerare ed ossigenare il nostro corpo. Questo, a lungo andare, ci porta ad essere stanchi e stressati.

Il motivo per cui è importante parlare della respirazione è perché ci siamo scordati qual è il modo corretto di respirare; perché respirare non è semplicemente inspirare ed espirare l’aria dai polmoni ma è molto di più. Al giorno d’oggi, la maggior parte di noi respira in modo superficiale, nel petto e troppo velocemente non acconsentendo all’ossigeno di raggiungere adeguatamente tutte le parti che dovrebbe raggiungere, per rigenerare ed ossigenare il nostro corpo. Questo, a lungo andare, ci porta ad essere stanchi e stressati.

 

Hai mai osservato il respiro di un neonato che dorme? Esso sarà lento e profondo esattamente come dovrebbe essere il nostro. Lo Yoga ci insegna come fare a tornare a questo stato naturale di respirazione in cui l’inspirazione e l’espirazione hanno un ritmo simile alle onde del mare.  Per sentire il tuo respiro ed imparare a respirare in modo corretto porta una mano sull’addome ed una sul petto. Inspirando porta prima l’aria nella pancia gonfiando l’addome, poi il petto, poi le clavicole. Espirando inizia dalla pancia sgonfiando l’addome, poi il petto e all’ultimo l’area delle clavicole. Fai in modo che questi respiri siano lenti e profondi, senza sforzarti troppo. Prova ad iniziare con dieci ripetizioni. Con un po di allenamento troverai questo modo di respirare sempre più naturale trovandoti dopo pochi respiri in uno stato di pace mentale. Portando l’attenzione sul respiro noterai anche una notevole riduzione dello stress ed un sonno più profondo svegliandoti la mattina più riposata.

. ossigenazione del sangue

. disintossica il corpo dalle tossine

. calma la mente

. sviluppa la capacità polmonare

. aiuta la digestione

. respirando correttamente il respiro attiverà il diaframma il quale con il suo movimento massaggerà gli organi interni

. aiuta ad alleviare i sintomi dell’asma

. aiuta ad aumentare la concentrazione

. abbassa la pressione sanguina

. brucia calorie :-)

. rilassa il corpo e la mente

. diminuisce ansia e attacchi di panico

. diminuisce la depressione

Secondo gli antichi Yogi ogni essere umano ha un numero predeterminato di respiri nella sua vita e quando questi respiri saranno terminati moriamo. Ragion per cui, lo Yogi respirerà in modo lento e profondo, spesso facendo un respiro al minuto, per rimanere in vita il più a lungo possibile. Lunga vita al respiro :-)

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di ByogaByou per essere sempre la prima a sapere le mie news, a ricevere meditazioni, lezioni, per sapere delle mie lezioni dal vivo, e tante altre cose.

Ci vediamo sul tappetino, Birgit

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest